AVISvisinale

Vai ai contenuti
Clicca QUI per le foto
Clicca QUI o sull'immagine seguente
per guardare il video del
55' Anniversario AVIS Visinale
1965 - 2020
Ringraziamo

Ringraziamo

Consegna mascherine anti Covid 19.

Carissimo Socio, la nostra Sezione, in collaborazione con la Sezione di Pasiano, ha provveduto a far confezionare delle mascherine personalizzate lavabili in puro cotone adatte per il normale uso NO COVID 19 e che queste sono ora disponibili. Per quanto riguarda la sezione Comunale di Visinale, provvederemo  alla   distribuzione ai   soci   attivi   (che   hanno   donato   negli   ultimi   3  Anni) con   la seguente modalità.

Presso la nostra sede nei giorni :

19 Giugno 2020 dalle ore 18,00 alle ore 20,00
26 Giugno 2020 dalle ore 18,00 alle ore 20,00
03 Luglio 2020 dalle ore 18,00 alle ore 20,00.

Dopo tale  data e per tutto il mese  di Luglio  2020, le mascherine  possono essere ritirate
presso il negozio   USA & GETTA ubicato in Viale Meduna Nr. 26 di Visinale.
(orari normali del negozio dal martedì al sabato).
Ti   facciamo   presente   che   sarà   data   gratuitamente   una   mascherina   pro   capite   e   se  vi portate il tesserino associativo ancora meglio.

Cordialmente ti invio avisini saluti
Il Presidente
Luca LUSIN

Dalla Provinciale Pordenone
Aseguito di chiarimenti circa la difficile situazione sanitaria, si trasmettono i criteri di sospensione dei donatori per corona virus in adozione presso il nostro dipartimento, che rimarranno in vigore fino a nuove disposizioni.

  • Donatore con pregressa o sospetta patologia da COVID 19
E' prevedibile che diversi donatori si prenotino e abbiano in anamnesi una storia positiva per sospetto COVID o accertata diagnosi con tamponi positivi.

L' inquadramento della reale situazione del donatore non è sempre semplice.  
Per esempio, la direttiva del CNS riporta che è guarita la persona con due tamponi risultati negativi eseguita a distanza i 24 ore; dopo 14 giorni può riprendere a donare. Tuttavia in questi casi non è sempre possibile avere la documentazione sanitaria che attesti al negatività dei due tamponi.

Pertanto un donatore con pregressa o sospetta patologia da COVID 19 per avere l'idoneità alla donazione deve avere 28 giorni di pieno benessere e almeno 60 giorni dall'inizio dei sintomi (data che il donatore si ricorderà con molta più precisione). Soddisfare questi due requisiti  ci permette di comprendere tutte le variabili.

  • Donatori con contatto stretto con soggetti sospetti o affetti da COVID 19.
I criteri che identificano il contatto stretto sono molteplici e difficili da inquadrare.
Pertanto per questi casi si mantengono 14 giorni di sospensione.

Inoltre, con la progressiva "normalizzazione" delle attività , con il mese di giugno hanno ripreso servizio gli informatori associativi presso i centri trasfusionali, ad eccezione - per il momento - del solo centro di Aviano.

Se sei donatore di sangue, il vaccino antinfluenzale è gratuito!

Prenota l'appuntamento con il tuo medico curante.

La campagna in regione partirà il 24 ottobre
20/09/2019
SISTEMATO SIEPE
CASA AVIS

Si ringrazia :

Foto Prima Cena Conviviale
TRIAVIS
Pasiano Visinale Prata
28 - 04 - 2018
se doni vacinati
Gentili Presidenti,
come vi avevo informato il 25 ottobre p.v. inizierà a Pordenone la valutazione clinica pre-donazione nell'ambulatorio di triage infermieristico.
Questo nuovo approccio prevede la determinazione dell'emocromo completo, la gestione dei parametri di pressione arteriosa e frequenza cardiaca e una prima valutazione del questionario da parte dell'infermiere.
E' un progetto importante che ha visto la PO Aziendale, i Coordinatori infermieristici e tecnici e tutto il personale lavorare insieme per integrare le singole esperienze a favore di un progetto condiviso.    
Siamo consapevoli che sia un cambiamento rilevante a vantaggio di una organizzazione che investe sulle professionalità, sul mantenimento delle attività a lungo termine e non meno importante sullo stato di salute del donatore.
Ovviamente all'inizio saremo in una fase di rodaggio, ma siamo tutti consapevoli e disponibili per ridurre al minimo eventuali disagi.
Sono sicuro che l'ottimizzazione del percorso arriverà velocemente e che andremo aggiungere questo risultato a quello della programmazione.
Vi ringrazio per la fiducia che ci date e sono sempre disponibile ad incontrarvi.
Dopo un periodo di due mesi faremo insieme il punto della situazione  e dall'esperienza acquisita, capiremo come esportare questa organizzazione su tutto l'ambito Dipartimentale.   
Rimango a disposizione e vi ringrazio. Cordiali saluti.
     

--------------------------------
Dr. Andrea Bontadini
COME DONARE
IL SISTEMA DI  DONAZIONE A PRENOTAZIONE

Chiamando il 0434-247508 o Tramite whatsapp 3886593238


Ricordati di aver sempre con te :
carta d'identità e tessera sanitaria elettronica

Informativa documento d’identità e soppressione rimborso spese

Si avvisano i signori donatori che, in ottemperanza alle prescrizioni del DM 02 novembre 2015, a partire del 02 gennaio 2017, sarà possibile effettuare la donazione di sangue solo presentando la tessera sanitaria elettronica ed un valido documento d’identità (carta d’identità, patente o passaporto). Dalla stessa data, in applicazione dell’entrata in vigore della convenzione tra Associazioni del Volontariato e Regione Friuli Venezia Giulia, non saranno più emessi i documenti di rimborso spese di viaggio e di rimborso per i lavoratori autonomi. Testo originale in PDF
mercatino
AVIS
L'Avis è un'Associazione di volontariato (iscritta nell'apposito Registro Regionale e disciplinata dalla Legge 266/91) costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue.
E' un associazione apartitica, aconfessionale, senza discriminazione di razza, sesso, religione, lingua, nazionalità, ideologia politica ed esclude qualsiasi fine di lucro e persegue finalità di solidarietà umana.
Fondata a Milano nel 1927 dal dott. Vittorio Formentano, costituitasi ufficialmente come Associazione Volontari Italiani del Sangue nel 1946, riconosciuta nel 1950 con una legge dello Stato Italiano, l'AVIS è oggi un ente privato con personalità giuridica e finalità pubblica e concorre ai fini del Servizio Sanitario Nazionale in favore della collettività. Fonda la sua attività istituzionale ed associativa sui principi costituzionali della democrazia e della partecipazione sociale e sul volontariato quale elemento centrale e strumento insostituibile di solidarietà umana.
Gli scopi dell'associazione fissati dallo Statuto erano e sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione.
All'AVIS possono aderire gratuitamente sia coloro che donano volontariamente e anonimamente il proprio sangue e sia coloro che, pur non potendo per motivi di inidoneità fare la donazione, collaborano però gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.
L'AVIS è una Associazione di volontari: volontari sono i donatori e volontari sono i suoi dirigenti.
L'AVIS è presente su tutto il territorio nazionale con una struttura ben articolata, suddivisa in 3.180 sedi Comunali, 111 sedi Provinciali, 22 sedi Regionali e l'AVIS Nazionale, il cui organo principale è il Consiglio Nazionale.

Torna ai contenuti